2008/11/16

scambio di semi ingombranti o dangerous guerrilla gardening?












Se passate dalle mie parti vi ho lasciato alcuni semetti sul muro di casa.

Basta che allunghiate il braccio e prendiate qualche frutto di zucchina spinosa che è già in fase di germinazione. E' un "seed crossing" abbastanza anomalo ma potreste anche fare del "very dangerous guerriglia gardening" lanciando questi semi nel giardino di qualche persona che non vi è molto simpatica. Quali sono le controindicazioni evidenti:

se vi arriva in testa può farvi veramente male (consiglio infatti la coltivazione a spalliera e non a pergola come io ho incoscentemente fatto!).

quando lo pianterete non avrete minimamente idea di quanti frutti farà ma vi assicuro che anche avendolo piantato a giugno di quest'anno ho raccolto tre cassette (più di 20 kg).

il gusto non è proprio esaltante (decente in agrodolce, vedi post passato)

Perchè coltivarla sta benedetta pianta? Ha il fascino dell'esotico, del pericolo, dell'ignoto...

8 commenti:

Maura ha detto...

la zucchina spinosa è meravigliosa!!! Mi sembra perfetta per l'azione di guerilla garden che ho in mente... ma dov'è che passo a prenderla?

davide ha detto...

La zucchina spinosa mi ricorda la mia tarda infanzia. Mia zia dalla Francia me ne diede alcune piantine. Ricordo che la si faceva fritta la zucchina spinosa.
E proprio questo sabato sono stato a Venezia: l'avrei presa volentieri, ma pazienza. Comunque hai avuto proprio un'idea... gustosa. :-)

marzia ha detto...

ce l'avevo tempo fa in giardino... non mi sembra che avesse quel gran gusto :-(

equipaje ha detto...

"seed crossing" abbastanza anomalo [...] "very dangerous guerriglia gardening" [...] nel giardino di qualche persona che non vi è molto simpatica

Ehi! Mi dissocio da questo modo di fare zucchincrossing! Equivale a far del bookcrossing con un libro di Moccia! :D

michele ha detto...

x Davide: peccato, io ho inserito il post in ritardo e tu sei arrivato troppo presto. Alcune zucchine sono comunque ancora lì, in calle dei ragusei, se la neve non le ha uccise.
x Marzia: ebbene sì, non sono gustosissime ma come ti accennavo in un altro post, in agrodolce non sono malaccio!
x equipaje: sai che nessuno di noi è perfetto, un po' di sana cattiveria ogni tanto ci vuole!

Comunque credo che queste piante siano ottime per fare compost!

funtanin ha detto...

Ho letto la tua richiesta di scambio semi e sono d'accordo, anche se sono uno sprovveduto neofita in questo campo.
Comunque ho delle zucche di Albenga ben maturate questa estate e ben conservate: appena le taglio penso di ricavare parecchi semi.
Devo trattarli in qualche maniera?

michele ha detto...

funtanin scusa il ritardo nella risposta ma ero occupato con l'acqua alta.
cosa dirti dei semi, io in genere li faccio seccare e li metto semplicemente in un luogo buio e asciutto, è tutto. Se mi dai il tuo indirizzo (puoi spedirmelo via mail a michele.savorgnanogmail.com) ti invio un po' di semi (un mix di quello che ho (zucche di chioggia, pomodori, melanzane, tagete, e tanti altri), forse la cosa migliore è quella che io pubblichi una lista dei semi che ho così tu scegli quelli che vuoi. a presto

Adriana ha detto...

Non è mai troppo tardi? Oggi passerrò sotto le tue mura per coglirne i frutti...la zucchina spinosa è esteticamente commovente! Intanto segnalo il libro di Michela Pasquali "I giardini di Manhattan. Storie di guerrilla gardens." Ed.B.Boringhieri....un saggio di speranza per tutti i cercaterra come me.