2008/12/02

orto d'acqua alta


Come si vede dalla foto, ma questo era solo all'inizio, il nostro orticello è andato sotto (la casa fortunatamente no!), di circa dieci centimetri. Non si può parlare di acqua benefica, è stato un putridume che arrivava da un buco nel muro di cinta che dà sulla calle e dal pozzetto (nella foto in parte al mio piede destro).
Ciò significa che tutto quello che è direttamente in terra non me lo mangerò proprio (un sacco di piante di insalata, qualche pianta di broccolo, un paio di cavolfiori e di peperoncini che avevo lasciato ancora crescere e maturare. Il resto, i vasi, sono stati alzati a livello di sicurezza e quindi salvi dalla cloaca che si è scaricata sul nostro "appezzamento".
Tutte queste piante, che hanno assorbito non so cosa (cacca veneziana? detersivi? sostanze chimiche e organiche varie..) li lascio in terra e li lascerò andare a seme, sicuramente con tutto quello che hanno assorbito non verranno attaccate dai parassiti che se le schiferanno proprio.
Le due viti (la passerina e la meraviglia) non le estirpo di sicuro, magari il prossimo anno non avranno bisogno di nessun trattamento contro l'oidio, un po' di sale misto merda veneziana forse è meglio della poltiglia bordolese!

9 commenti:

Nicola ha detto...

Wow! Non credo sia questa la "terra d'ombra" di cui parlano i libri di orticoltura degli anni '40!!
Sto verificando alcune cose sulla detossificazione dei terreni attraverso i funghi... se trovo qualche cosa.
Ca***rola però... che sfiga...

michele ha detto...

non so cosa sia sta terra d'ombra ma spero che la mia terra non sia troppo compromessa, nonostante il salso non è morto niente, solo l'insalata si è afflosciata ma vorrà dire che quando la metterò in tavola basterà l'olio, l'aceto e il pepe...

Maura ha detto...

che peccato per i broccoli,i cavoli! ... e l'insalata, i peperoncini..! certo è tutta un'altra cosa l'acua alta che invade un orto invece che un giardino... il mio è andato sotto di un bel po'(15-20 cm) per la seconda volta in 5 anni. Le piante in vaso sono state quasi tutte spostate ma quelle direttamente a terra non so come reagiranno... avete qualche buon suggerimento per aiutarle? grazie

michele ha detto...

io metterei un po' di pepe, d'olio e di aceto direttamente a terra, di sale ce n'è a sufficienza. Seriamente, per ora non è morto niente, forse perchè è durato poco o anche perché, dato che aveva piovuto molto in terraferma, l'acqua non era così salsa, ce la racconteremo. Cara Maura, a spiazzi il 21 facciamo un pranzo di re-inaugurazione,inizio,fine ecc. vai a vedere sul sito le modalità (roots), presenteremo new spiazzi open space

marzia ha detto...

ogni orto ha i suoi inconvenienti, sicuramente il tuo ne ha di veramente particolari!!

Maura ha detto...

bene! a spiazzi il 21, ci veniamo sicuramente. Ieri sono passata in calle per prendere la zucchina (UNA ne è rimasta!!!) ma era troppo in alto!! la gente che passava guardava male i miei tentativi di arrampicare. Poi ho rinunciato per correre via e salvarmi dall'acqua alta...

Anonimo ha detto...

potevi suonare che ne ho altre!!! dopo le 5 del pomeriggio c'è sempre qualcuno.

michele

Nicola ha detto...

bhè... il salso ai cavoli potrebbe non dispiacere troppo (originariamente erano pianta da costa marina)... la "terra d'ombra" era un modo affettuoso per chiamare la diluzione del pozzo nero della fogna di casa che si usava per concimare... poi hanno scoperto l'epatite.

Anonimo ha detto...

spero che tutto sia tornato alla normalita.
AUGURI a voi tutti

baccorobby